La Legge n.220/2012 ha introdotto  la possibilità di nominare “un revisore che verifichi la contabilità di condominio.

In situazioni problematiche tra condòmini ed amministratore (ammanchi di cassa,mancati giustificativi, pagamenti eccessivi rispetto al valore di mercato) i nostri professionisti potranno assistervi in tutta la fase di verifica contabile e svolgere interventi mirati a seguito di inattendibilità dei rendiconti predisposti, l’assenza di giustificativi delle spese, fino alla possibilità più grave di distrazione di liquidità del condominio.

Il ruolo e l’obiettivo della revisione condominiale sarà quello di effettuare dei controlli sull’attendibilità dei rendiconti pregressi e quindi correggere o prevenire condotte distrattive da parte degli amministratori condominiali. In breve, rivestite il ruolo di garante della correttezza delle rilevazioni contabili.

Chi è il nostro revisore contabile?
Un professionista – dottore commercialista e revisore legale che darà garanzia di competenza, affidabilità e, soprattutto, valenza legale in ipotesi in cui la revisione venga utilizzata come perizia di parte in ipotesi di contenzioso.

Come operiamo?

  • raffronto documentale tra prospetto entrate/uscite, rendiconto, piano di riparto;
  • raffronto documentale tra rendiconto consuntivo e fatture/ricevute di pagamento;
  • richiesta conferma versamenti quote condominiali;
  • Verifiche di sostanza:
  • ricalcolo della contabilità;
  • ricalcolo di tutte le spese;
  • Verifica fiscale di tutte le fatture con ritenuta d’acconto;
  • Verifica del modello 770;
  • Riscontro tra quietanza di pagamento e fattura;
  • Verifica tra fattura emessa e contratto di manutenzione;
  • verifica bolle di intervento

Alla fine della revisione verrà predisposto una perizia firmata da un dottore Commercialista